“Word for Word” Curandi Katz solo exhibition at Artericambi, Verona

Solo show Curandi Katz WORD FOR WORD

Space project Marco Secondin STRIKKITRIKKI PALOMALAMÙ April 12 / May 31

Opening: Saturday, April 12 – h. 6.00 pm Galleria Artericambi

Via XX Settembre 67, Verona

Artericambi is pleased to present its new exhibition rooms on the occasion of the solo show by Curandi Katz and Marco Secondins Space Project. Renewal and continuity are the watchwords for the change of venue of this Veronese gallery which, in part, has made its name in Italy and abroad for the monumental installations that its rooms were able to host. Today Artericambi faces a new challenge by plunging into the heart of city life and placing in a new context the art that has always typified it. And it is the same characteristic spirit that enlivened its past projects that will now bring new life to the ancient Piazzetta Cavedin in an interaction between tradition and experimentation. This is a continuation of the process of renewal that has made Artericambi an institution well-known for the quality of the works it exhibits and the personalities of the artists who have frequented it over time, artists it has helped evolve and mature. If this solid network of affection, collaboration, and friendship has been the basis for a development sustained by enthusiasm and sincere relationships, the inauguration of this new space underlines our wish to continue this evolutionary process by proposing the works of such original and promising youngsters as Curandi Katz and Marco Secondin.

CurandiKatz(ValentinaCurandiandNathanielKatz) isanItalian/AmericanartisticduobasedinItaly.Theirworkutilizes the language of performance to explore the ethics of human relationships, challenging different media in search for the “survival-ness” of artistic interventions. Recent exhibitions and interventions include: Kunstraum Muenchen (2014); ar/ge kunst Bolzano, Viafarini Milano, MAC Lissone, Center for Book Arts NY (2013); Flux Factory NY, MoMA PS1 NY, Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce Genova (2012). In 2013 they were finalists at the Live Works Performance Art Award in Centrale Fies (I).

Marco Secondin was born in Vicenza in 1986. He is now based in Milan where he lives and works. He chose the city of Milan to pursue his studies in Painting with Professor Alberto Garutti at the Accademia di Belle Arti of Brera. Thanks to his videos which are playful but have a logical-structuralist format, he is appreciated for the material use of the medium. In fact he is chosen by Gianni Caravaggio for an exhibition which was mostly on sculpture: Academy Awards: ‘Lintimità

dell’ immagine come luogo in comune, Viafarini Docva; and in 2013 he wins the first prize at the Officine Green Festival. Speaking about other collective art exhibitions he also participated at Coordinate Ellittiche, curated by Bruno Muzzolini. Marco Secondin’s focus of research is the every day material’s potentiality and questions himself on the autonomy of form. Comunicato stampa Curandi Katz – Secondin (1)

Artericambi è lieta di presentare il nuovo spazio espositivo in occasione della personale degli artisti Curandi Katz e dello Space Project di Marco Secondin. Rinnovamento e continuità sono le parole d’ordine che accompagnano il cambiamento di sede della galleria veronese che si è fatta conoscere in Italia e all’estero anche per le installazioni monumentali che i suoi locali avevano saputo ospitare. Oggi Artericambi accoglie una nuova sfida inserendosi nel cuore della vita cittadina per ricontestualizzare la ricerca artistica che l’ha sempre contraddistinta. Ed è proprio questo lo spirito che la caratterizza, che ha animato i progetti del passato e che farà rivivere l’antica piazzetta Cavedini in un incontro tra tradizione e sperimentazione. Una continuità dello stesso processo di rinnovamento che ha fatto di Artericambi un’istituzione ormai nota per la qualità dei lavori proposti e per la personalità degli artisti che ha accompagnato nel tempo, incentivandone le evoluzioni per lasciarsi cambiare. Se la solida rete di affezionati, collaboratori e amici costituisce la base di uno sviluppo che si è sostenuto sull’entusiasmo e sui rapporti sinceri, oggi ‘linaugurazione del nuovo spazio mette l’accento sul desiderio di dar continuità a questo stesso processo evolutivo, proponendo le opere di giovani originali e promettenti come Curandi Katz e Marco Secondin.

Curandi Katz (Valentina Curandi e Nathaniel Katz) è un duo artistico italiano/americano con base in Italia. Il loro lavoro utilizza il linguaggio della performance per esplorare l’etica delle relazioni umane, mettendo alla prova diversi media alla ricerca della “sopravvivenza” degli interventi artistici. Recenti mostre e interventi includono: Kunstraum Muenchen (2014); ar/ge kunst Bolzano, Viafarini Milano, MAC Lissone, Center for Book Arts NY (2013); Flux Factory NY, MoMA PS1 NY, Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce Genova (2012). Nel 2013 sono stati finalisti al Live Works Performance Art Award presso Centrale Fies (I).

Marco Secondin nasce a Vicenza nel 1986. Vive e lavora a Milano. Sceglie ‘lAccademia di Belle Arti di Brera per approfondire i suoi studi, seguendo il corso di pittura di Alberto Garutti.
Attraverso i suoi video ‘daspetto ludico ma ‘dimpianto logico strutturalista, si fa apprezzare per ‘luso materico del mezzo. ‘E infatti selezionato da Gianni Caravaggio per una mostra prevalentemente scultorea Academy Awards: ‘Lintimità dell’ immagine come luogo in comune, Viafarini Docva; e nel 2013 è vincitore del primo premio per ‘lOfficine Green Festival. Tra le altre collettive si ricorda Coordinate Ellittiche, curata da Bruno Muzzolini. Marco Secondin, ricerca le potenzialità materiche del quotidiano interrogandosi sul’lautonomia della forma.